GoodloversAbbiamo incontrato il fondatore del sito web www.goodlovers.it , un portale dedicato ai Professionisti del Fashion, con un occhio di riguardo per l’universo in continua evoluzione della Calzatura, estera ma soprattutto Italiana.

Dietro a questo sito tanto ambizioso e che punta a differenziarsi dagli altri tentativi riguardanti il medesimo mercato, c’é la vulcanica personalità di un ragazzo classe 1972, Mauro Iesari, cresciuto a pane e moda calzaturiera, quella del centro Italia, tra il fermano ed il maceratese, nel bel mezzo di quella zona magica per il made in italy che ha dato i natali, fra gli altri, ad illustri personalità, come Diego Della Valle, tanto per fare un nome a caso.

Il settore calzaturiero radicato nelle Marche, porta con sé non soltanto un legame indissolubile fatto di segreti, sapienti tecniche di lavorazione custodite gelosamente e di maestri artigiani che hanno saputo tramandare nel tempo il loro mestiere di Goodloversgenerazione in generazione. C’è di più. Chiunque vive in questo speciale ambito territoriale é immerso nella dimensione calzaturiera anche se non lavorativamente coinvolto. E’ un po’ come meravigliarsi di trovare qualcuno nella sylicon valley, incapace di accendere un computer. Riuscite ad avere tanta immaginazione?

Questo Mauro lo sa fin da bambino ed oggi ha voluto spingersi più avanti. Il suo progetto, tenuto nel cassetto da qualche anno ed oggi reso possibile grazie al suo sforzo e a quello del suo Team, é tanto semplice quanto ambizioso. Quello di dare vita ad un sito web che faccia da hub ai professionisti del calzaturiero e della moda italiana. Però il sito parla principalmente inglese. Perché Mauro sa bene che molti clienti esteri sono in attesa di investire sul fashion e shoe design made in italy.

Goodlovers, Mauro IesariIl messaggio é chiaro: venite in Italia, venite a realizzare i vostri progetti da noi, affidatevi alle nostre aziende, ad i nostri professionisti. C’è di più. Goodlovers da la possibilità ad aziende e professionisti di condividere le loro conoscenze, di farsi vedere propositivi, oltre che nella propria pagina online.

La sfida nella sfida, che nell’era del web e del mercato, tanto globalizzato quanto davvero poco tutelato e controllato, può riportare l’eccellenza manifatturiera e stilistica Italiana ai livelli competitivi che gli spetta di diritto.