Save My Dream, una mostra collettiva per Lampedusa e Linosa, dove la stilista Carla Foca , già presente nel nostro Portale Giovani Stilisti , partecipa proponendo uno dei suoi disegni.
Carla Foca disegna e realizza scarpe per le cui forme si ispira al mondo animale. Scarpe da collezione realizzate con pellami pregiati, pezzi unici,  ma che volendo possono essere prodotti per il committente, che sia un privato, o realizzate in accordo con un produttore calzaturiero. Carla è aperta ad ogni collaborazione, purchè le si lasci l’opportunità di estrinsecare il suo genio artistico.

Carla Foca, SAVE My DREAM

Carla Foca, SAVE My DREAM

Lo  scopo di questa collettiva per Lampedusa e Linosa, alla quale partecipa anche Carla Foca, consiste nel raccogliere fondi attraverso la vendita dei lavori di Artisti provenienti da tutta Italia, che hanno scelto di salvare dal naufragio i sogni dei migranti che muoiono al largo del Comune di Lampedusa e Linosa.
Una collettiva organizzata da Spazio Tadini a cura di Melina Scalise e Francesco Tadini, iniziativa svolta con il Patrocinio del Comune di Lampedusa e Linosa e con la collaborazione di Corriere delle Migrazioni, Cesvi, associazione Per i Diritti Umani e il Comitato Archivio Artistico Documentario Geirut.

L’associazione culturale Spazio Tadini il 7 dicembre 2013 ha inaugurato una mostra collettiva per ricordare le “vittime dell’immigrazione” decedute e che ancora muoiono nella traversata del Mar Mediterraneo alle porte di Lampedusa e Linosa. L’evento non vuole essere solo commemorativo, ma anche propositivo e di sostegno concreto ai Comuni italiani delle coste siciliane che affrontano ogni giorno la tragedia di migliaia di persone pronte a morire pur di tentare di cambiare le loro condizioni di vita. Perché la loro morte non sia vana e perché crediamo che i loro sogni affondati in mare siano quelli di qualunque essere umano, si è organizzato questo evento d’arte benefico dal titolo Save My Dream di cui il Comune di Lampedusa e Linosa ha accettato l’invito.

Più di 100 artisti hanno accettato di donare un loro lavoro al Comune per raccogliere fondi. Le opere raccolte rappresenteranno i “Sogni” che si vogliono salvare dal naufragio. Sarà il Comune di Lampedusa e Linosa a scegliere se effettuare una vendita immediata o se dare vita a una mostra itinerante o permanente per cui i visitatori potranno, con la loro offerta, dare un sostegno economico duraturo nel tempo.

L’associazione culturale Spazio Tadini il 7 dicembre 2013 ha inaugurato una mostra collettiva per ricordare le “vittime dell’immigrazione” decedute e che ancora muoiono nella traversata del Mar Mediterraneo alle porte di Lampedusa e Linosa. L’evento non vuole essere solo commemorativo, ma anche propositivo e di sostegno concreto ai Comuni italiani delle coste siciliane che affrontano ogni giorno la tragedia di migliaia di persone pronte a morire pur di tentare di cambiare le loro condizioni di vita. Perché la loro morte non sia vana e perché crediamo che i loro sogni affondati in mare siano quelli di qualunque essere umano, si è organizzato questo evento d’arte benefico dal titolo Save My Dream di cui il Comune di Lampedusa e Linosa ha accettato l’invito.

Più di 100 artisti hanno accettato di donare un loro lavoro al Comune per raccogliere fondi. Le opere raccolte rappresenteranno i “Sogni” che si vogliono salvare dal naufragio. Sarà il Comune di Lampedusa e Linosa a scegliere se effettuare una vendita immediata o se dare vita a una mostra itinerante o permanente per cui i visitatori potranno, con la loro offerta, dare un sostegno economico duraturo nel tempo.

Per informazioni sulle opere donate al comune di Lampedusa fino al 31 gennaio 2014 rivolgersi  a:

Melina Scalise  ms@spaziotadini.it
Spazio Tadini via Niccolò Jommelli, 24 Milano tel. 0226829749