Negli ultimi tempi le app hanno finito con il rivoluzionare anche lo shopping

offrendo agli acquirenti opportunità impensabili fino a qualche anno fa, come quella offerta da Drezzy.it, portale di moda appartenente al Gruppo 7Pixel che, attraverso l’app Drezzy, sviluppata per smartphone e tablet Android permette di scattare foto ad un articolo di qualunque tipo e cercarlo sul web al prezzo migliore. Come se non bastasse, l’app dà la possibilità di condividere i risultati della ricerca su Facebook e trovare articoli simili.

Chi ama lo street style invece non potrà fare a meno di Asap54, app lanciata dall’omonima startup britannica,

Le app che rivoluzionano lo shopping_ www.giovanistilisti.it

che consente di riconoscere la marca dei capi indossati da passanti, amici e parenti attraverso una semplice fotografia. Una risorsa imprescindibile per chi è costantemente a caccia di nuove tendenze ed è ormai stanco di perdere tempo prezioso nel cercare i propri oggetti del desiderio su Google, affidandosi ad un’accurata descrizione dei particolari o parole chiave specifiche.

Non a caso il successo di Asap54 ha portato alla nascita di numerose app similari come Style Eyes, concentrata sui marchi europei; Slyce, piattaforma che permette di dar vita a questo tipo di ricerca visiva; The Hunt, che ha finito per realizzare una vera e propria community di appassionati di capi glamour pronti a sostenersi a vicenda nella ricerca dell’accessorio o del capo d’abbigliamento fotografato, e Ps Dept che, oltre a consentire lo scambio di opinioni e consigli fra utenti, sulla falsariga dell’app Zalando, dà la possibilità di acquistare direttamente gli abiti consigliati senza spese di spedizione. Visto che abbiamo nominato l’azienda tedesca c’è da specificare che anche Zalando ha creato la propria app, convertendo di fatto l’intero sito web, permettendo di fare acquisti anche da mobile..

Numerose anche le app che hanno cercato di riprodurre virtualmente le interminabili e appassionanti sessioni di shopping in compagnia delle amiche, come quella realizzata dal portale di moda Whisp, capace di dare alla luce un’app per iOS 7. Quest’ultima, oltre a permettere di visionare tutti i prodotti in vendita, dà la possibilità di inviarne le foto agli amici mediante chat.

Pose (disponibile per IOs e Android) invece, è una sorta di Instagram con all’interno esclusivamente foto di outfit: chiunque può pubblicare il look scelto per uscire, fare sport o andare a lavoro e attraverso i tag ha l’irresistibile opportunità di farsi ispirare da VIP, stylist, blogger o semplicemente dalla propria cerchia di conoscenze.

Con Stylebook (disponibile esclusivamente per iOs) invece gli utenti possono ricevere suggerimenti su come abbinare al meglio gli abiti presenti nel proprio armadio. Molto più professionale è l’app Cloth, che permette di tenere traccia degli abbinamenti scelti nelle varie occasioni e registrare eventuali feedback negativi o positivi. Infine per chi ha un’anima da vero “stylist” segnaliamo Polyvore (disponibile su iOs e Android) che consente di realizzare collage personali con capi di abbigliamento scelti da marchi differenti per poi condividerli on line.

Insomma, non ci resta che impugnare lo smartphone e metterci impegno!

di Rita Agosti