di Barbara Molinario

Chi è Jack Guisso?
Jack Guisso nato a Beirut, è uno stilista libanese noto per i suoi abiti ricercati e i suoi sofisticati disegni che ispirano le donne. Dopo la laurea presso la Business School durante la guerra libanese, Guisso continua a inseguire il suo sogno e impara il mestiere di suo padre: creare abiti. Nel 1975 apre il primo atelier per iniziare a trasformare il sogno in realtà… in quell’anno Guisso e i suoi tre fratelli aprirono il primo negozio “Les Amis” prêt-à-porter nel quale presentano una moda rivolta a donne moderne. Ben presto arriva ad avere undici negozi al dettaglio in tutte le principali città e centri commerciali del Libano. La voglia di creare abiti di altissima qualità persiste fino al 1996, quando Jack Guisso decide di dedicare il suo tempo alla Haute Couture da qui Guisso Haute Couture… “Sarafia” che segna il marchio. Guisso propone abiti da sera mozzafiato con ricami a mano e tessuti a dir poco di alta qualità. Ad accompagnare l’affermazione del marchio, nel 1998 la sua prima sfilata, un successo come tutti si aspettavano, questa è stata la svolta decisiva alla sua carriera. Guisso ha poi preso parte alle sfilate di Parigi, Spagna, Italia e Stati-Uniti. Il marchio era pronto a espandersi oltre i confini libanesi. Nel 2002 Guisso apre il primo franchising al di fuori dei territori libanesi. Londra, New York, Milano, Roma, Parigi, Dubai, Riyadh, Il Cairo, Amman, Damasco, ecc … sono solo alcuni dei negozi che hanno presentato la collezione di Jack Guisso. La Torre Guisso ha sede a Sin el Fil e, con più di 150 persone che lavorano a quattro mani nella creazione degli abiti più lussuosi. Oggi, Jack Guisso è ancora impegnato nella realizzazione del sogno di essere nel cuore di tutte le principali città del mondo.

Da dove arriva l’ispirazione?
Traggo ispirazione dalla bellezza delle donne Libanesi. Abbiamo molte belle donne con un mix orientale ed europeo.

Le sue origini italiane influenzano il suo stile?
Sono di origine libanese, ma l’Italia è sicuramente uno dei miei paesi preferiti e mi influenza negli abiti e nello stile. L’Italia è il paese ideale per la moda.

Qual è l’identikit della donna che sceglie un abito Guisso?
In realtà tutte le donne amano gli abiti di Jack Guisso dove trovano la semplicità ed eleganza allo stesso tempo.

Quanto è importante per uno stilista vestire donne del calibro di Jane Fonda e famose come Paris Hilton ad una manifestazione come il Golden Globe?
E’ sicuramente molto importante e un grande onore per me avere un tale numero di celebrità che indossano i miei abiti.

L’originalità e la bellezza non hanno confini…
Certamente, sono inesauribili… Non ci sono confini nella bellezza è questo che alimenta l’ispirazione di un designer nel creare nuovi abiti.

Roma è la sua vetrina ideale?
Roma è di sicuro la vetrina ideale. Questa è la mia 3° volta a Roma per la presentazione della collezione couture e mi piacerebbe essere presente anche per le prossime stagioni. L’Italia è il paese della moda e stiamo avendo ottimi riscontri dalla stampa italiana.

Quali sono i colori che le appartengono… l’Oro non manca mai nelle sue collezioni…
Oro e Champagne sono alcuni dei miei colori preferiti a parte Blu Oceano. Mi danno l’idea di essere colori prestigiosi.

La seduzione è…
La seduzione, in particolare quella femminile, è una fonte di ispirazione e di stimolo per nuove creazioni.

In questo mondo globalizzato e che presta sempre meno tempo ed attenzione alla bellezza, c’è ancora spazio per l’Haute Couture?
C’è sempre tempo e spazio per la Haute Couture… E ‘senza fine…   L’ideale di bellezza sta cambiando? La bellezza sta lentamente cambiando con il passare del tempo, soprattutto nella nostra era in cui le persone sono sempre più moderne e alla moda, ma non potrà mai svanire la bellezza classica nè le sue origine.

Quando ha capito di aver raggiunto il successo?
Sono nel settore moda da quasi 25 anni e ho ottenuto risultati anno dopo anno, ma sicuramente il grande successo per me è stato entrare nella Haute Couture e vedere le donne e le celebrità di tutto il mondo indossare le mie creazioni.

Cosa prova sulla passerella, quando la sala la acclama e la applaude?
Onestamente è una delle sensazioni più belle che si possano provare, quando cammini sulla passerella e vedi il pubblico che applaude con reazioni positive. Mi fa sentire forte e soddisfatto.

La moda è un lavoro o uno stile di vita?
La moda è uno stile di vita e un hobby. Entra nella vita di chi ama il bello.

C’è uno stilista nel mondo che ammira?
Ogni stilista è unico per le sue creazioni, ma Valentino è il mio preferito.

Ad un ragazzo che vuole affacciarsi al mondo della moda come stilista cosa consiglierebbe?
Seguire la sua passione e dare il meglio.

Una cosa che desidera fare…
Ho troppi obiettivi che vorrei raggiungere nel settore moda, ma soprattutto mettere in risalto e diffondere il marchio Jack Guisso in tutto il mondo.

…una cosa che non avrebbe mai dovuto fare…
Non smettere mai di amare la mia passione per la moda…

…una cosa che vorrebbe rifare…
Grazie a Dio finora non ho rimpianti per ciò che ho fatto. Sono soddisfatto di ogni singola cosa che creo nei miei abiti.

Quanto tempo impiega per realizzare una collezione dall’ideazione alla sfilata?
Ogni collezione richiede circa 2 mesi tra creazione e produzione per essere ultimata e pronta per il lancio.

Progetti e viaggi per il futuro?
Come ogni stagione, stiamo lavorando ad una nuova collezione di alta moda da presentare a Roma durante la Settimana di AltaRoma e spero che potremmo ampliare il nostro showroom con la presenza in diversi paesi.

Tagged with: