___

 …Uno scrigno si apre in passerella e una fragranza d’oriente pervade l’atmosfera…

Si è svolta sabato 28 gennaio presso la Sala Lancisi di Santo Spirito in Sassia la sfilata della couture Sarli per la collezione PE 2012, che ha donato alla passerella luce e bagliori dei colori del sole. Giallo, rosso, arancio, oro e bianco si fondono in affascinanti giochi cromatici che rimandano a tempi e luoghi lontani. Le giacche in crepe cady magistralmente traforate ora tone sur tone o in forte contrasto cromatico, sono un omaggio reso alle arti decorative dei palazzi mediorientali. Le cappe in faille di seta abilmente costruite si poggiano su abiti minuziosamente ricamati dando vita ad outfits che mescolano con fasto gli stili Persiano e Ottomano, mentre gli abiti da sera fondono geometria e morbidi volumi. Il rigore delle costruzioni architettoniche, tratto fondamentale dello stile Sarli, sfuma nella leggerezza degli impalpabili voiles che si moltiplicano in fluttuanti volumi su mini abiti a corolla dai lunghi strascichi, inno a magiche atmosfere da “Mille e Una Notte”. Petali di gazar di seta avvolgono la silhouette in fiori di plissè ora neri, ora bianchi, ora rosa pastello.

E come accade in ogni fiaba, ecco incedere la sposa in tutta la sua straordinaria bellezza. Avvolta in una nuvola leggera, trionfo di volume e sapiente equilibrio che rievoca l’eleganza del fiore di loto.

Tagged with: